Un ucraino ha dato alle fiamme la casa della sua compagna a Napoli per ucciderla

. – Un uomo, Dmytro Trembach, è stato arrestato per omicidio a Napoli con l’accusa di morte di Anastasiia Bondarenko, 23 anni, il cui corpo carbonizzato è stato ritrovato lo scorso 10 marzo in una casa di Vico Primo Sant’Antonio Abate a Napoli, dove viveva la donna con la figlia di cinque anni e altri connazionali.

I due erano legati da una relazione sentimentale e per gelosia l’uomo avrebbe dato fuoco all’appartamento in cui viveva la donna. Le ind.ni della polizia hanno permesso di accertare che Dmytro Trembach, 53 anni, si era innamorato di Anastasiia Bondarenko, trent’anni più giovane. Aveva appena diciotto anni aveva una figlia con lui, poi dall’Ucraina è arrivata in Italia, dove Anastasiia se la cavava con le faccende domestiche saltuarie e come badante. Dmytro, invece, era un operaio edile con poca stabilità economica.

L’omicidio è stato preceduto da giorni di minacce e liti, a cui hanno assistito cinque connazionali della coppia che abitavano nello stesso appartamento in vico Sant’Antonio Abate. La vittima aveva accennato a lasciarlo e questo doveva essere pagato da Dmytro per …

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.