Professore universitario e libero professionista (in nero) “Rendi 1,6 milioni” – .

Ingegnere e docente a tempo pieno al Politecnico di Milano, ma consulente del Tribunale per alcune delle maggiori industrie italiane. Condannato in primo grado dalla Corte dei conti

Ha lavorato per Hitachi Rail, Luxottica, Marzotto, Pirelli & C, Pirelli Tyre, Ansaldobreda Spa, Edison ed Edipower Spa, Tamoil, Consorzio Alta Velocità Emilia-Toscana, Bridgestone, Snam Rete gas, Leonardo Spa, Ferragamo, nonché come per Ilva di Taranto in amministrazione straordinaria. Per tutte queste aziende, élite dell’industria e dell’imprenditoria italiana, è stato consulente tecnico di parte in numerosi procedimenti amministrativi, civili, ma soprattutto penali, avanti il ​​TAR e i Tribunali di Milano, Torino, Cremona, Capua. Lo ha fatto negli anni 2012-2016, incassando complessivamente 1.649.006 euro. Problema: non poteva fare quei lavori. Perché in quegli anni era professore a tempo pieno (presso il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica del Politecnico di Milano). E quindi il lavoro extra moenia gli era precluso. Per questo, dopo una denuncia-denuncia della Guardia di Finanza nel 2019, con sentenza dell’11 aprile la Corte dei Conti…

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.