Perché l’industria del caffè non può fare a meno di api e uccelli

Un fiorente ecosistema è un ambiente interconnesso, in cui ogni elemento ha il suo ruolo e contribuisce al benessere generale. Ed è vero anche quando l’uomo ci mette mano: una grande piant.one di caffè, ad esempio, non garantirebbe raccolti abbondanti e ricchi guadagni senza l’aiuto di tutti gli organismi naturali che la abitano. Non è una novità, ovviamente, ma a nuovo studio pubblicato su Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze aiuta a mettere il valore dei servizi ecosistemici (ovvero i benefici garantiti dalla natura all’essere umano) forniti da insetti e animali: senza api e uccelli l’industria del caffè perderebbe oltre mille dollari per ettaro coltivato, a causa del calo della produttività delle piant.oni.

L’obiettivo dei ricercatori – statunitensi e costaricani – era verificare se diversi servizi ecosistemici, come il controllo dei parassiti garantito dagli uccelli e l’impollinazione delle piante da parte degli insetti, .ssero sinergicamente sulla produttività delle colture. In passato, spiegano, la ricerca si è sempre limitata a calcolare gli effetti dei singoli elementi dell’ecosistema,…

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.