Mick Schumacher e l’incidente sulla pista più pericolosa del mondo – .

Di Daniele Scompare, inviato a Jeddah

Poleman Perez: Jeddah è la pista più pericolosa della Coppa del Mondo, non è un segreto. Si aspetta molto dai piloti e dalle vetture. Basta un piccolo errore per causare un grande incidente

Jeddah è la pista più pericolosa della Coppa del Mondo, non è un segreto. Pretende molto dai piloti e dalle auto. Basta un piccolo errore per causare un grande incidente. E se lo dice il poleman, Sergio Perez, devi ascoltarlo. Il messicano ha siglato il miglior giro alla media di 252 km/h, impressionante, circa 6 km di muri.

Il brutto incidente di Mick Schumacher – Il figlio di Michael sta bene, sabato sera è stato dimesso dall’ospedale ma non ha preso parte al GP – ha riacceso le luci di sicurezza sul circuito saudita, già al centro di mille critiche. Per l’altissima velocità, per l’assenza di vie di fuga, per gli angoli ciechi. Le novità rispetto alla prima edizione – tenutasi a dicembre 2021 – hanno migliorato i tratti più critici, ma non hanno mutato l’anima della Circuito cittadino più veloce della F1. Dopo il botto di Schumi junior le qualifiche sono state sospese per un’ora per azzerare le barriere e…

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.