L’Onu accusa la Russia di utilizzare bombe a grappolo in Ucraina: cosa sono e perché sono vietate

Bombe a grappolo sono state utilizzate per l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani in Ucraina. Il bomba a grappolo, in virtù della loro letalità e della distruzione indiscriminata che provocano, sono vietati dal diritto internazionale umanitario. C’è anche una Convenzione delle Nazioni Unite, entrata in vigore nel 2010, che mira a ridurne il numero. I 100 paesi che l’hanno firmata si sono impegnati a distruggere le bombe a loro disposizione, ma molti stati (tra cui Russia e Ucraina) non hanno aderito. L’uso di bombe a grappolo nelle aree popolate può essere un crimine di guerra.

A cura di Sofia Gadici

Segui gli aggiornamenti dall’Ucraina

Iscriviti ala newsletter

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.