Edulcoranti artificiali, questione di dose: chi usa più rischio

I dolcificanti artificiali non sono perfetti sostituti dello zucchero. Proprio come lui, hanno potenziali rischi per la salute, ma tutto, come sempre, dipende dalle quantità. Questa dovrebbe essere la lezione da trarre dal nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Medicina PloSin cui un elevato consumo di dolcificanti, in particolare aspartame e acesulfame K, è stato associato a un aumento del rischio di cancro entro otto anni.

Alti consumi e rischio di cancro

La ricerca, osservazionale, quindi inadatta a determinare una relazione causa-effetto, è stata condotta sulla numerosa coorte francese di NutriNet-Santé, di oltre 102.000 persone, da un team di scienziati dell’Università della Sorbona di Parigi e dell’Inserm, l’Istituto Nazionale Francese di salute e ricerca medica.

“I nostri risultati non supportano l’uso di dolcificanti artificiali come alternative sicure allo zucchero negli alimenti e nelle bevande e forniscono nuove e importanti .rmazioni per la rivalutazione di questi additivi da parte delle agenzie sanitarie”, ha affermato. Charlotte Debrasautore principale dello studio, scienziato dell’Inserm e della Sorbona.

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.