Don Maurizio Patriciello ha ricevuto nuove minacce dalla camorra

. – Un grande cartellino bianco con una scritta fatta con uno spray nero, “Bla bla bla, pe mo”, che in dialetto napoletano significa “chiacchieri, per ora”. Un segnale ritenuto di minacce assicurato al cancello antistante la chiesa di San Paolo Apostolo nel Parco Verde di Caivano (Napoli), indirizzata ipoteticamente a don Maurizio Patricielloun sacerdote anticamorra è da due giorni sotto scorta per una bomba carta fatta esplodere proprio davanti alla chiesa di cui è parroco, due settimane fa, anche se da tempo non abita in canonica.

Don Patriciello ha incontrato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in prefettura di Napoli, e nella notte ha ricevuto l’ennesimo ‘messaggio’. Hanno avviato le ind.ni i carabinieri della luogotenenza Caivano e della ditta Casoria. Don Patriciello è noto per il suo impegno contro i reati ambientali nella cosiddetta ‘Terra dei fuochi’ tra le province di Napoli e Caserta, ed è tra gli animatori della Comitato per la liberazione dalla camorra nel nord di Napolicon il quale ha preso parte a varie manifestazioni contro gli atti intimidatori di tipo camorristico avvenuti…

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.