Come sbarazzarsi della plastica (e dei rifiuti) in bagno

Bottiglie di bagnoschiuma, tubetti di dentifricio, vasetti di crema per il corpo, cotton fioc. Il bagno è una delle stanze della casa dove accumuliamo più imballaggi e prodotti usa e getta, destinati a diventare rifiuti. E la maggior parte lo sono fatto di plastica, il nemico numero uno dell’ambiente. Tra soluzioni solide e sfuse, con sottovuoto a rendere o in diversi materiali, limitare il nostro impatto sul pianeta è facile come fare uno shampoo.

Solido e sciolto

La prima cosa da fare è dire addio ai contenitori di plastica. Nel 2020, i dati PlasticsEuropeil mondo ha prodotto 367 milioni di tonnellate. Per Ispra, l’Italia ricicla solo il 30% della plastica raccolta. E il 60% di tutto ciò che è mai esistito, afferma il WWF nella sua ultima versione rapporto con l’Istituto Alfred Wegener per la ricerca polare e marina, è diventato un rifiuto e si accumula nelle discariche o nell’ambiente naturale, soprattutto negli oceani. Preoccupante la situazione del nostro mare: secondo uno studio pubblicato in Frontiere nelle scienze marine sarebbe circa 17.600 tonnellate di plastica trovate nel MediterraneoDi…

source

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.